La bellezza e la funzionalità del Keyline design



 Nell’ambito dell’agricoltura rigenerativa e della gestione del territorio esiste una metodologia che armonizza i principi ecologici con le tecniche pratiche di coltivazione: Keyline Design. Questo approccio, introdotto dall’ingegnere australiano P.A. Yeomans negli anni ’50, offre un quadro olistico per la progettazione di paesaggi che migliorano la ritenzione idrica, velocizzano la fertilità del suolo e la produttività complessiva. Fondamentalmente, il Keyline Design cerca di sfruttare il flusso naturale dell’acqua attraverso il territorio, creando un progetto che massimizzi il suo potenziale di beneficio sia per l’uomo che per l’ambiente. 
Comprendere la progettazione delle linee chiave 


Keyline Design opera secondo il principio fondamentale di utilizzare la topografia naturale del terreno per gestire in modo efficiente le risorse idriche. Regolando l’umidità del suolo in modo più uniforme in modo da poter coltivare anche in aree più secche come i costoni montani, trasferendo per gravità l’acqua piovana dalle vallate, senza pompe o artifizi tecnologici. Al centro di questo concetto si trova la "keyline", una curva di livello che passa per il keypoint. Un punto che rappresenta il punto di massima elevazione lungo una vallata ed anche il punto di massima convergenza dei flussi d’acqua piovana. Identificando e lavorando con la linea chiave, i professionisti possono rallentare e distribuire strategicamente l’acqua sul terreno, mitigando l’erosione del suolo e favorendo le condizioni ottimali per la crescita della vegetazione. Infatti, la linea chiave che è una sola per ogni vallata, divide la parte più ripida del territorio da quella più in piano. Dando immediatamente anche chiare informazioni su cosa è possibile coltivare o fare su una determinata parte del territorio. 


Foto sopra: Tutti i lavori nelle foto sono stati effettuati dall'Istituto italiano di permacultura

Elementi del keyline design

Diga di terra della keyline 



 Una diga della Keyline è un tipo di struttura di conservazione dell'acqua piovana progettata per catturare e trattenere l'acqua nel paesaggio. Le dighe della Keyline sono componenti integrali di questo approccio, fungendo da punti focali per la raccolta e la distribuzione dell’acqua all’interno del paesaggio. Infatti esistono tre tipi di dighe della keyline: La diga di vallata, la diga di livello (costruita tra due curve di livello sul costone) e la diga sulla sella (tra due cime di due montagne o colline). 

Foto sopra: Vari fasi di costruzione di una diga di vallata della keyline a Cairo Montenotte (SV) lavori effettuati dall'Istituto italiano di permacultura nel 2020.

 Canali di distribuzione 
Un canale di distribuzione della linea chiave è una componente della progettazione della linea chiave, un approccio olistico alla gestione del paesaggio volto a migliorare la distribuzione dell'acqua, la fertilità del suolo e la produttività complessiva. I canali di distribuzione della Keyline sono caratteristicamente progettati per reindirizzare e distribuire l'acqua nel paesaggio in modo controllato, seguendo i contorni naturali del terreno ma sempre con una lieve pendenza. 



 La funzione primaria dei canali di distribuzione della Keyline è quella di ridistribuire l'acqua dalle aree in eccesso o in surplus alle aree in deficit o bisogno all'interno del paesaggio in modo da ridistribuire in modo più uniforme possibile l’acqua piovana sul territorio. Ciò aiuta a ottimizzare l’uso dell’acqua e a promuovere la crescita della vegetazione anche in aree dove non sarebbe possibile coltivare vista la scarsità d’acqua proprio per le caratteristiche topografiche del territorio, nelle regioni con precipitazioni irregolari o con disponibilità idrica limitata. 



 I canali di distribuzione fungono anche da canali d’irrigazione, bloccando il flusso dell’acqua nel canale, l’acqua straripa da un lato del canale allagando il campo sottostante. Il blocco del canale avviene con delle bandiere fatte di tessuto attaccate ad una barra di legno e fissate sul fondo del canale con delle catene che fanno da peso per mantenerle verticali e bloccare il flusso dell’acqua. 

Canali di raccolta



 Analogamente ad altri elementi del keyline design, come i canali di distribuzione e le dighe di terra, i canali di raccolta della linea chiave sono in leggera pendenza in relazione alle curve di livello del terreno. Seguendo una leggera pendenza consentono all'acqua di fluire gradualmente e in modo uniforme attraverso il paesaggio. Nel keyline design l’acqua viene spostata sempre lentamente attraverso il territorio.

Aratro della keyline 


 L'aratro della keyline è progettato per creare tagli profondi fino a 80 cm nel terreno lungo le curve di livello del terreno, facilitando l'infiltrazione dell'acqua, l'aerazione del terreno e la penetrazione delle radici. Questo strumento svolge un ruolo cruciale nell’implementazione dei principi fondamentali di progettazione, in particolare nel miglioramento della struttura del suolo, nell’aumento della ritenzione idrica e nella promozione della crescita della vegetazione. Normalmente si usa sopratutto seguendo il “contour parallel pattern cultivation” tradotto in italiano: schema di coltivazione parallela alle curve di livello. 



Coltivazione parallela alle curve di livello

 Lo schema di coltivazione e di aratura effettuata con l’aratro della keyline segue una disposizione parallela lungo le curve di livello, creando una serie di tagli che creano un ondulatura del terreno che rallenta e assorbe l’acqua nei tagli fatti dall’aratro della keyline. Questo modello aiuta a massimizzare la cattura e la distribuzione di acqua. Ma i tagli dell’aratro essendo paralleli alle curve di livello e di conseguenza in pendenza fanno confluire l’acqua al centro del campo se è un costone collinare che è la parte più secca oppure divertono l’acqua piovana sui lati del campo se è una vallata. In questo modo si distribuisce l’acqua nelle aree più secche del territorio.

Punti chiave 


1. Gestione dell'acqua: 

Cattura: Keyline Design si concentra sulla cattura dell'acqua piovana e del deflusso, impedendo che fuoriesca rapidamente dal sito. 

 Stoccaggio: dirigendo l'acqua lungo i canali di raccolta (che sono sempre con una lieve pendenza così da minimizzare l’erosione superficiale del suolo) verso i principali punti di stoccaggio come dighe di terra, il progetto massimizza la ritenzione idrica nel paesaggio. 

Distribuzione: l'acqua viene quindi distribuita uniformemente sul terreno, nutrendo la vegetazione e ricostituendo le riserve di acqua sotterranea in modo pulito perché filtrata dalla vegetazione. 



2. Salute del suolo: 

Aerazione e struttura: una corretta distribuzione dell'acqua favorisce l'aerazione e la struttura del suolo, favorendo un ambiente sano per l'attività microbica e la crescita delle radici. 


Fertilità: i nutrienti trasportati dall’acqua vengono distribuiti in modo più efficace, migliorando la fertilità del suolo e riducendo la necessità di input esterni come i fertilizzanti. 


3. Biodiversità: 

Creazione di habitat: Keyline Design incoraggia la creazione di habitat diversi, supportando un'ampia gamma di specie animali e vegetali. 


Resilienza ecologica: promuovendo la biodiversità, il paesaggio diventa più resistente ai parassiti, alle malattie e agli eventi meteorologici estremi. Aumentando nella sua stabilità. 


Applicazioni pratiche 


Agricoltura: 


Produzione agricola: Il Keyline Design può essere applicato ai sistemi agricoli, aumentando le rese e riducendo il consumo di acqua. 


Gestione del pascolo: Una migliore distribuzione dell’acqua favorisce pascoli più sani, avvantaggiando il bestiame e riducendo la necessità di alimentazione supplementare. Infatti il keyline design nasce proprio in Australia per ovviare all’erosione del suolo causata da pascoli con enormi numeri di capi. 


Riabilitazione del territorio: 

Controllo dell'erosione: Mitigando l'erosione del suolo, Keyline Design aiuta a riabilitare i paesaggi degradati, ripristinando la loro funzione ecologica. 


Riforestazione: La gestione strategica delle risorse idriche può facilitare la creazione di foreste in aree soggette a desertificazione o deforestazione. In questo tipo di design è inclusa la piantagione di alberi forestali lungo i vari tipi di canali e le varie tipologie di dighe di terra. 


Progettazione urbana: 

Gestione delle acque piovane: I principi di progettazione del Keyline design possono essere integrati nella pianificazione urbana per mitigare le inondazioni e migliorare la qualità dell'acqua. 


Il Keyline Design offre un approccio olistico alla gestione del paesaggio partendo dalla gestione dell’acqua che dà priorità alla sostenibilità, alla resilienza e alla produttività. Lavorando in armonia con i processi naturali, i professionisti possono sfruttare il potere dell’acqua per trasformare i paesaggi, creando ambienti non solo produttivi ma anche belli e ricchi di biodiversità. Mentre affrontiamo le sfide del cambiamento climatico e della scarsità delle risorse, i principi del Keyline Design creano un modello per pratiche di gestione rigenerativa del territorio a vantaggio sia delle persone che del pianeta. Con il keyline design è possibile applicare il concetto di seminare l’acqua. 

In sostanza, “seminare l’acqua” racchiude l’etica della gestione responsabile dell’acqua in agricoltura e nella gestione del territorio. Trattando l’acqua come una risorsa preziosa da gestire e da utilizzare con attenzione, gli individui e le comunità possono coltivare resilienza, produttività e sostenibilità nei loro sforzi preservando la salute e l’integrità del mondo naturale. Proprio come i semi vengono seminati con cura e intenzione per produrre un raccolto fruttuoso, così anche l’acqua dovrebbe essere seminata con giudizio per nutrire e sostenere la vita sulla Terra. 

Pietro Zucchetti
Bsc with honors Studi ambientali
Dip. Permacultura Applicata con Ass. britannica di permacultura

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Youtube. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Youtube. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Clicca su "Accetto e mostro il contenuto" per visualizzare i contenuti e accettare le impostazioni sui cookie di Youtube. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra Dichiarazione privacy. Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle impostazioni sui cookie in qualsiasi momento.

Accetto e mostro il contenuto